Proust


Caro Proust,
questa è la foto che ha arricchito per 3 anni i nostri calendari e il nostro sito. Era il nostro modo per metterti in mostra e sperare in un'adozione. Quando arrivasti, raccolto dalla strada come tanti ospiti del nostro rifugio, eri proprio così: buffo con quell'orecchio un po' calato esito di un'otite malcurata, ma allo stesso tempo fiero di essere un bel pastore tedesco e non il solito meticcio. Troppo bello per essere un randagio ma forse troppo anziano per sperare in un padrone benevolo, ti sei adattato senza troppe storie alla vita di canile. Non ci hai mai concesso interamente il tuo amore perché forse chi ci ha preceduto non lo meritava, ma non hai mai dato problemi e quando la tua otite si è aggravata ti sei lasciato curare con dolcezza perché forse finalmente cominciavi a fidarti di noi. Poi negli ultimi mesi (ma noi non sapevamo che erano i tuoi ultimi mesi), una di noi ti ha riservato una sistemazione più confortevole nel suo giardino e il tuo sguardo cambiò radicalmente: eri finalmente allegro, rilassato e direi quasi ringiovanito.
Trotterellavi borbottando e mangiavi con grande appetito. Ma l'età incalzava e una sera ti sei addormentato e hai deciso che era arrivato il momento di attraversare il Ponte dell'Arcobaleno. Te nei sei andato così, in silenzio, con quella fierezza che ti ha sempre contraddistinto e hai portato con te un pezzetto dei nostri cuori.
Arrivederci Proust.
Con affetto.
I volontari di Amici di Fido

Informazioni legali | Privacy | Informativa sui cookie | Sitemap
Amici di Fido Onlus - 2012/2017 diritti riservati